Film

Domenica 21 aprile

ore 23.00

Il caso Braden

Regia di Robert Ditchburn con Patrick Bergin, Annie Dufresne, Terry Simpson. Thriller, 93′, Canada/USA/Netherland, 2000.
Alec Dodge viene ingiustamente accusato dell’omicidio di un concorrente, l’editore David Brayden: in realtà c’è di mezzo la scalata, senza esclusione di colpi, alla proprietà di uno dei quotidiani più influenti e prestigiosi di Chicago. Il detective Dale Cumberland indaga.

Lunedì 22 aprile

ore 23.00

La moglie di un uomo ricco

Regia di Amy Holden Jones con Halle Berry, Christopher McDonald, Clive Owen. Drammatico, 95′, USA, 1996. Dopo aver sposato un uomo facoltoso e assai più anziano, la bellissima Josie Potenza trascorre un periodo di vacanza che si risolve in un fallimento; al punto che, conversando con uno sconosciuto in un bar, giunge a confidargli di desiderare la morte del consorte. Ma quando quest’ultimo perde la vita in un incidente solo apparentemente casuale, Josie dovrà battersi strenuamente per allontanare da sé gli inevitabili sospetti.

Martedì 23 aprile

ore 23.00

Ars amandi

Regia di Walerian Borow Czyr con Marina Pierro, Massimo Girotti, Michele Placido, Milena Vukotic. Drammatico/Fantasy, 89′, Italia/Francia, 1983.
Ovidio è uno straordinario poeta e un bravissimo affabulatore. A lui ricorrono i giovani e belli Claudia e Cornelius per ricevere consigli sull’amore. E lui, il narratore parla ai due giovani e a quanti lo vogliano ascoltare, di seduzione e conquista, di piacere ed affetto, insegnamenti che travalicano ogni epoca e condizione sociale…

Mercoledì 24 aprile

ore 23.00

Doppio misto

Regia di Sergio Martino con Gigi Sammarchi, Andrea Roncato, Tinì Cansino, Moana Pozzi, Clara Colosimo. Commedia, 89′, – Italia, 1986.
Due coppie di coniugi si fanno le corna vicendevolmente, ma – ironia della sorte – scelgono per i loro incontri lo stesso appartamento sfitto. Chiaramente nascono equivoci a non finire, tra uno sbattere di porta e l’altro. Alla fine, ad approfittare della situazione sarà un cugino un po’ tonto…

Giovedì 25 aprile

ore 23.00

Un eroe borghese

Regia di di Michele Placido con Michele Placido, Fabrizio Bentivoglio, Omero Antonutti, Philippine Leroy-Beaulieu, Laura Betti. Drammatico, 93′, Italia, 1995.
Nel 1974, l’avvocato Giorgio Ambrosoli viene nominato commissario liquidatore della Banca Privata Italiana. Quarantenne, uomo corretto, onesto ed innamorato della moglie Annalori e dei tre figli – Filippo, Francesca, Umberto – si mette al lavoro. Lavoratore indefesso, Ambrosoli non sa ancora in quale groviglio di misteri si trova e quale sfida si è assunto: la Banca, con sede a Milano, è infatti del siciliano Michele Sindona, ultrapotente finanziere.

Venerdì 26 aprile

ore 23.00

L’amica di mia madre

Regia di Mauro Ivaldi con Barbara Bouchet, Carmen Villani, Roberto Cenci, Raul Martinez Erotico, 95′,Italia, 1975.
Billy, diciassettenne di null’altro bramoso che di sesso, da tempo si trova solo, in un paese esotico con splendida villa, con madre larga finanziatrice a distanza. Da tempo il ragazzotto vanta le sue conquiste presso l’amico Alvarez; ma, in realtà, dalla ventenne maestrina Andrea (sic) ottiene solo piccole lezioni amatorie consistenti in giochetti epidermici e in dialoghi sboccati.

Sabato 27 aprile

ore 23.00

Marquise

Regia di Vera Belmont con Lambert Wilson, Sophie Marceau, Bernard Giraudeau, Thierry Lhermitte, Patrick Timsit. Commedia, 120′, Francia, 1997.
Intorno alla metà del 1600, una povera compagnia di ambulanti gira le campagne della provincia di Lione. Vi si esibisce una giovane ballerina, Marquise, allo scopo di attirare clienti tra i commercianti di mercati e fiere. Ma in uno di questi paesini si trova a passare MolièRe con il suo gruppo di artisti. Renè du Parc, detto Gros-Renè, primo attore del famoso Teatro di Molière, vede la ragazza e se ne innamora perdutamente.

Domenica 28 aprile

ore 23.00

L’amante scomoda

Regia di Luigi Russo con Linda Carol, Filippo  Angelini, Antonio Zequila, Geoffrey Copleston Thriller, 83′, Italia, 1990.
Un professionista aspira a una promozione, ma il fatto di avere un’amante bella e bisognosa di attenzioni ostacola pesantemente le sue possibilità di carriera. Entra però in scena un killer che tenta di uccidere la ragazza: l’assassino ha forse un mandante? Il finale… nessuno aveva mai avuto un’idea così geniale per chiudere il film e mai nessuno l’avrà in futuro.  Esordio della nascente sexy star Cristina Garavaglia.

Condividi