• Immobili, il mercato comasco tiene

    Il mercato delle seconde case turistiche sul lago di Como tiene. Positivo anche il trend sulle prime case: +8,9% nel primo semestre 2015, rispetto allo stesso periodo del 2014, secondo i dati Agenzia del Territorio rielaborati dal ufficio studi Gabetti. Si prediligono immobili in ottimo stato, ben posizionati, dotati di balconi/terrazzi e...

  • Il turismo comasco vola: aumentano arrivi e presenze

    Aumentano gli arrivi, ossia i turisti che approdano in riva al Lario, aumentano anche le presenze, vale a dire le notti trascorse negli alberghi comaschi.  In altre parole, in provincia di Como il turismo vola anche nel 2015, inanellando un altro anno di crescita. A differenza del 2014, nel 2015 sui risultati...

  • Cala la produzione industriale e artigianale. Bene i servizi

    L’economia comasca arranca. Le parole della Camera di Commercio – scritte nero su bianco nel rapporto congiunturale del terzo trimestre 2015 – non lasciano spazio, purtroppo, all’ottimismo. <Il settore manifatturiero comasco non sembra essere riuscito ad agganciare saldamente la ripresa>, esordiscono gli analisti di via Parini. A preoccupare è innanzitutto la produzione...

  • Imas di Mariano, domani si conoscerà il futuro dell’azienda

    Giornata decisiva, domani, per il futuro della Imas di Mariano Comense, azienda specializzata nella produzione di particolari componenti meccaniche nella quale lavorano 56 persone. Lunedì, al termine di un’assemblea, i dipendenti e i rappresentanti sindacali hanno indetto uno sciopero che continuerà fino a domani, giorno in cui sono attese comunicazione sul futuro...

  • Villa Erba: tra debito e investimenti, il futuro del centro espositivo

    Villa Erba punta al rilancio. Un rilancio che passa dall’alleggerimento di una zavorra pesante: l’indebitamento, che impedisce alla società per azioni mista pubblico-privata di liberare risorse per gli investimenti. Il futuro del centro espositivo cernobbiese verrà deciso nelle prossime riunioni del consiglio di amministrazione, che sta vagliando una serie di ipotesi per...

  • A Como cinquemila contratti a tempo indeterminato da gennaio

    In provincia di Como, da inizio anno, cinquemila persone sono state assunte a tempo indeterminato grazie alla decontribuzione introdotta con la legge di Stabilità 2015. O meglio: le aziende hanno inoltrato quasi 5mila richieste, ciascuna delle quali può interessare anche più di un dipendente. Quindi, è lecito supporre che i lavoratori interessati...

  • Camere di Commercio: Como con Lecco e (forse) con Monza

    La Camera di Commercio di Como potrebbe essere fusa con Lecco. Il nuovo soggetto, la Camera di Commercio del Lario, a sua volta potrebbe essere accorpata con Monza, creando così il secondo ente camerale della Lombardia, dopo Milano, L’ipotesi è stata analizzata stamattina nel corso del Tavolo per la Competitività e lo...

  • Operai specializzati in fuga in Svizzera

    Il costo del lavoro è alto. Troppo alto. A cavallo del confine, le aziende italiane non riescono a trattenere gli operai specializzati, che scappano in Ticino. E così, il territorio comasco perde manodopera qualificata. È l’allarme lanciato dalla Cna di Como. <Secondo i dati disponibili presso l’Ufficio di Statistica del Canton Ticino...

  • Spending review: Como ha perso 202 euro per ogni abitante

    Tagli alle risorse pubbliche: dal 2010, il Comune di Como ha perso quasi diciassette milioni di euro, uno dei valori relativi più alti d’Italia. A snocciolare questi dati e a classificarli è, come spesso accade, l’edizione del lunedì del Sole 24 Ore, che oggi ha messo nero su bianco le risorse tagliate...